Il moto circolare uniforme

Il moto circolare uniforme è il moto descritto da un punto materiale che percorre una traiettoria circolare, muovendosi con velocità tangenziale costante. Viene descritto dalla legge oraria e ne consegue che:

-La velocità tangenziale corrisponde allo spazio percorso in un determinato tempo (v = s/t), dove per spazio s’intende la lunghezza della circonferenza 2πr e per tempo il periodo T.  È un vettore tangente alla traiettoria e perpendicolare al raggio in ogni punto di essa con modulo costante. La direzione e il verso sono invece variabili.

-La velocità angolare è costante e si definisce come il rapporto tra l’angolo descritto e il tempo impiegato a descriverlo. Un giro completo corrisponde a 360°.

-Il periodo T indica il tempo necessario per compiere un giro completo della circonferenza ed è costante.

-La frequenza f indica quanti giri vengono compiuti in un secondo e si misura in Hertz. È il reciproco del periodo.

-L’accelerazione centripeta è un vettore, diretto sempre verso il centro della circonferenza e determina il verso della velocità tangenziale. Il modulo è costante, la direzione e il verso sono variabili.

Leave a Reply